QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Wed03Jun200913:11
Polonia chiama a raccolta imprese italiane
Cento miliardi di euro da qui al 2013. La Polonia mette in campo nuove risorse, la gran parte proveniente dai fondi strutturali europei, e chiama a raccolta le imprese italiane, rende noto l'AISE.

Un piano d'investimento, per un nuovo partenariato pubblico-privato, presentato dal Vice Ministro dell'Economia Adam Szejnfeld al Vice Ministro allo Sviluppo Economico Adolfo Urso durante il Workshop italo-polacco in corso di svolgimento a Roma.

"Il primo settore di interesse reciproco è quello energetico - ha spiegato Urso - sia nel campo delle fonti rinnovabili che in quello del nucleare. Ma c’è una pressante richiesta perché le nostre imprese possano partecipare ai progetti per l'ammodernamento delle infrastrutture stradali, ferroviarie, portuali oltre alla costruzione di nuovi ospedali. Possiamo e dobbiamo fare un salto di qualità nei nostri rapporti già eccellenti prova ne è l’interscambio commerciale che nel 2008 ha battuto la soglia dei 16 miliardi di euro collocando l’Italia come terzo partner commerciale subito dopo Germania e Russia".

www.agenziaaise.it



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it