QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon24Sep201208:41
Cosa devo fare per cambiare banca ed aprire un nuovo conto corrente?

 

Quando si decide di cambiare banca il primo punto di cui preoccuparsi non dovrebbe essere quello di capire come estinguere il conto di provenienza il più presto possibile, ma valutare se può avere senso mantenere alcuni servizi attivi presso il vecchio conto corrente e attivarne altri presso il nuovo, oppure chiudere definitivamente con la vecchia banca ed iniziare un rapporto esclusivo con il nuovo istituto di credito.

Una volta chiarito questo punto, se si è dell’idea di voler comunque chiudere il conto corrente di provenienza, è necessario inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno presso la filiale della banca presso cui è registrato il vecchio conto, dichiarando nella missiva la propria intenzione di sciogliere il contratto in essere.

La chiusura del vecchio conto non coinciderà ovviamente con la ricezione della raccomandata visto che la banca ha il diritto di effettuare i propri controlli prima di procedere all’estinzione del conto. Controlli che in realtà dovrebbero riguardare anche l’ex correntista, che ad esempio, in prima persona deve verificare se esistono assegni o pagamenti in genere emessi ma non ancora addebitati sul proprio conto, e comunicarlo prontamente alla banca presso cui si intende chiudere il conto .

Contestualmente alla chiusura inoltre, il cliente dovrà riconsegnare il blocchetto degli assegni e le eventuali carte di credito collegate al conto. Se si tratta di un conto corrente cointestato, entrambi i titolari devono firmare per la richiesta di chiusura.

Se collegato al conto corrente c’è un deposito titoli, anche questo verrà chiuso con l’estinzione del contratto. Per quanto riguarda mutui o cifre giacenti, questi possono essere trasferiti alla nuova banca. In teoria il passaggio dovrebbe essere del tutto gestito dagli istituti ma quello che accede invece è che spesso il cliente deve farsi carico di produrre ulteriori certificazioni per rendere la procedura più snella.

Per quanto riguarda infine eventuali servizi di addebito automatico (ad esempio le bollette), il cliente è tenuto a comunicare ai propri fornitori i nuovi dati RID. Similare la procedura per l’addebito dello stipendio: basterà comunicare al datore di lavoro il nuovo IBAN.








Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it