QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Un incidente stradale su dieci dipende da disattenzione. Ma cos'è che induce l'automobilista a distrarsi? Specialmente la cura della propria immagine.

Allianz Center fuer Technik (AZT) ha condotto uno studio sul comportamento degli automobilisti, e ha concluso che la vanità... è pericolosa.
Secondo l'assicurazione Allianz Suisse, il 27,5% dei conducenti svizzeri, uomini e donne, ammette d'occuparsi del proprio aspetto quando guida, in particolare nel tragitto verso il lavoro. Tra l'altro si tratta di gesti che richiedono una certa abilità: mettersi gli orecchini o l'orologio, controllare il vestito o addirittura cambiarlo, accertarsi che i capelli siano a posto, controllare la pulizia della pelle, dei denti e delle unghie, prendere medicine, allacciare la cravatta o indossare le scarpe. Uno su cinque cambia un capo d'abbigliamento senza fermarsi, così come il 6% che si trucca o si fa la barba. Il pericolo? Ignorato.
Molte persone sottovalutano il rischio che comporta guardarsi allo specchio, magari nello specchietto retrovisore. Truccarsi richiede attenzione -un buon 40% che viene sottratto a quella che spetterebbe alla strada, con l'effetto di triplicare il rischio di un possibile incidente. 
In generale l'indagine mostra che distrarsi durante la guida incide più di quanto si ritenga normalmente; che un incidente su dieci è attribuibile in modo preponderante alla distrazione del conducente; che la disattenzione c'entra comunque ln un sinistro ogni tre. 
Per eseguire la ricerca "La distrazione nel trasporto stradale", AZT, insieme agli Istituti Mensch-Verkehr-Umwelt e Makam Market Research, ha effettuato un sondaggio rappresentativo tra gli automobilisti di Germania, Austria, Svizzera, analizzando anche la situazione a livello internazionale.
(articolo siglato di Neue Zuercher Zeitung del 27-04-2012. Traduzione di Rosa a Marca)



ADUC



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it