QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il governo ungherese intende abbassare l’IVA sui servizi Internet a partire da gennaio 2017 portandola al 18 pc dall’attuale 27 pc, nonostante l’invito ad attendere della Commissione Europea che pure è favorevole alla decisione di Budapest, rileva Economia.hu.
A luglio, infatti, il commissario UE per le questione Economiche e Finanziarie Pierre Moscovici ha scritto in una lettera al ministro dell’Economia Mihály Varga che Bruxelles supporta la decisione del governo ungherese di promuovere la digitalizzazione e che un tale impegno coincide con gli quello della CE nel creare un mercato digitale unificato.
 
Nella lettera il commissario aggiungeva tuttavia che gli attuali regolamenti UE non includono i servizi Internet tra i prodotti che possono godere di imposta sul valore aggiunto a livelli preferenziali. L’UE, ha aggiunto, intende comunque modificare tale direttiva e creare regole più flessibili: modifica che potrebbe entrare in vigore più tardi del previsto, aggiungeva Moscovici. 





Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it