QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il filosofo William Bates ricorda che niente e' mai definitivo: “Il fatto stesso che il nostro cervello sia malleabile, significa che la tecnologia non ci predetermina del tutto. In alcuni momenti storici, noi possiamo decidere su cio' che ci accadra'. Ma per farlo occorre riflettere ed agire. 

Tuttavia, puo' darsi che sia cio' che ci spaventa di piu'. Se decidiamo che l'innovazione e' divenuta incontrollabile, e' meglio che ci tiriamo fuori da ogni responsabilita'”.
Melanie Swan, una creatrice di start-up californiana che si definisce come una “filosofa della tecnologia”, fa presente che diversi internauti cominciano a definire strategie di auto-difesa: “Sparpagliano i propri dati su diversi siti -le foto presso di uno, le E-mail presso un altro, le richieste presso un terzo- sperando che nessuna di queste societa' potra' definire un loro profilo completo. Questo comportamento e' indice di una “proto-sensibilita'” a questo problema. Sentono che qualcosa non va, ma rimangono impotenti. Ma il tutto sta per cambiare”.
Secondo Melanie Swan, in Usa si sta assistendo alla nascita di un movimento intellettuale che intende stimolare gli internauti perche' divengano soggetti attivi in questa questione: “Quando lasciamo che un'azienda si impossessi dei nostri dati personali, noi facciamo una transazione, noi liberiamo una materia prima che ha un valore. Oggi noi non abbiamo nessun potere di negoziazione, noi accettiamo le condizioni imposte dall'azienda”. La soluzione e' evidente: “Credo che gli internauti debbano unirsi e organizzarsi per difendere i propri interessi in quanto fornitori di dati. Per questo, bisogna riferirsi ad alcune associazioni di difesa dei consumatori, o anche a dei sindacati di lavoratori. Solo una risposta collettiva e solidale potra' ristabilire l'equilibrio”. Se gli internauti riescono a modificare il rapporto di forza con le aziende, essi potrebbero esigere di essere pagati per i loro dati, o imporre delle condizioni e delle restrizioni per il loro uso. Per i pensatori della Silicon Valley, questa strategia sara' senza dubbio piu' efficace rispetto alle leggi imposte dagli Stati, spesso in ritardo.





(tratto da un articolo di Yves Eudes, pubblicato sul quotidiano Le Monde del 14/04/2014)




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it