QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Secondo i dati del centro di ricerca GfK, nel corso dell’ultimo anno il consumo dei vini fermi e’ aumentato dell'8,8%, informa l'ICE. La categoria dei vini fermi e' particolarmente presente nei supermercati e negli ipermercati, che si collocano in cima alle preferenze dei consumatori russi tra i canali di vendita fisici.

A luglio l’indice di fiducia dei consumatori è diminuito di tre punti rispetto al mese scorso; tuttavia rimane due punti superiore rispetto al luglio 2017 ed alla media dell’anno scorso, riporta l’Ufficio nazionale di statistica.

I consumi privati trainano l'economia croata. Lo sentenziano otto macroeconomisti, sentiti dall'agenzia di stampa Hina in merito ai risultati previsti nel primo trimestre dell'anno.

L'Istituto nazionale di statistica di Zagabria (Dzs) ha pubblicato gli ultimi aggiornamenti sui dati dei consumi individuali in Croazia, cresciuti a maggio del 7,9% su base annua.

Il Governo greco dovrebbe aumentare a breve il limite fissato per il ritiro di contanti dai conti bancari, portandolo dagli attuali 2.300 a 4.000 - 5.000 euro al mese: la misura, dovrebbe essere presa non appena giungerà il via libera, previsto per il mese prossimo, da parte dei creditori, informa Ekathimerini.

Gli ultimi dati elaborati qualche giorno fa dall'Eurostat sanciscono come i consumi individuali croati siano il 40% sotto la media EU, come in Ungheria.

Lo scorso anno il 21,1 per cento dei cittadini greci non è riuscito a coprire le proprie necessità di base, tra le quali non solo il pagamento delle bollette, ma perfino il consumo regolare di carne, scrive Ekathimerini riprendendo i dati di Eurostat.

La Repubblica Ceca sta registrando i più grandi incrementi delle remunerazioni da lavoro dipendente degli ultimi 15 anni. Lo indicano i dati dell'Ufficio di Statistica Ceco.

Molte volte, nella nostra rubrica dedicata ai consumatori, ci siamo posti il problema quali sono le tariffe energia più convenienti. Innanzitutto si deve capire quale è il nostro profilo di consumatore: quanto consumiamo al mese, ci sono fasce giornaliere in cui ci serve più energia, o lasciamo per il fine settimana i lavori dove ci servono più kilowattora ?

Il salario medio netto pagato nel mese di marzo 2018 ai lavoratori nelle imprese di Bosnia ed Erzegovina è ammontato a 869 marchi (1 marco = 0,50 euro circa), facendo segnare un incremento dello 0,7 per cento rispetto al dicembre precedente, informa Sarajevo Times.

Lo stipendio minimo è stato fissato a 842 euro, +4,7% rispetto ad ora; a stabilirlo è stata la Ministra della Lavoro, Anja Kopač Mrak (Socialdemocratici/SD), a seguito di divergenze non solo con gli imprenditori ed i sindacati (che avevano proposto un aumento rispettivamente dell’1,7% e del 6,2%), ma anche all’interno della maggioranza di governo.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it