QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Sta sollevando polemiche e accuse di censura il recente provvedimento con cui il Governo macedone ha deciso di chiudere l´accesso ai siti stranieri di scommesse online.

Migliorare la sicurezza delle transazioni online. È questo l’obiettivo dell’accordo firmato da American Express Italia e la Polizia Postale e delle Comunicazioni, per prevenire i crimini informatici e rendere più sicuri home banking e monetica.

Un fantomatico studio notarile, con sede in piazza IV Novembre a Milano, ma in realta' inesistente, ha recapitato tramite corriere plichi in contrassegno con stampigliato sulla busta 'obbligo adeguamento nuovi valori catastali d.l. 22/12/2011, n. 214. 

Un virus progettato per colpire gli smartphone Android in Cina ha infettato almeno 500mila dispositivi, costringendoli a pagamenti non voluti. Lo afferma l'azienda di sicurezza TrustGo Security Labs, secondo cui il pericolo per ora e' limitato ai dispositivi cinesi.

  Avverso al rischio, improntato alla sicurezza (piuttosto che al rendimento) e alla semplicità degli investimenti: è questo il profilo dell'investitore italiano che emerge dall'ultima indagine ABI sulla relazione fra banca e cliente presentata al convegno annuale “Dimensione cliente”. 

Arrivano nuove misure a garanzia di chi naviga sulle reti telematiche e utilizza gli strumenti di comunicazione elettronica: in particolare l'obbligo, per i fornitori di servizi di comunicazione elettronica, di comunicare al Garante e agli utenti le violazioni della sicurezza che comportano anche accidentalmente la perdita, la modifica o l'accesso non autorizzato ai dati personali.

Truffava le vittime invitandole a scaricare, on-line e gratuitamente, il software "adobe reader" richiedendo una registrazione al sito "italia-programmi.net" che in realta' era la sottoscrizione di abbonamento alla "estesa limited" in ragione del quale ha successivamente richiesto alle vittime di pagare 104 euro. 

Lunedi' 9 luglio 2012 ben 277.000 computer nel mondo, di cui 26.500 in Italia, erano a rischio blackout Internet. L'allerta riguardava i pc infettati dal virus 'DNSCharger' collegati al web grazie ad un server temporaneo e 'pulito' che l'Fbi ha spento definitivamente.

Ora che siamo ad una svolta decisa nella vicenda di Italia-programmi.net, con la Procura della Repubblica di Milano che ha posto sotto sequestro preventivo il loro sito, dopo che Antitrust aveva comminato loro una multa di 1,5 milioni di euro per pratica commerciale scorretta, e' il momento di capire meglio alcuni aspetti e, soprattutto, come e' opportuno difendersi senza far venir meno la funzione libera e liberante della Rete.

Si stanno diffondendo in questi giorni in Rete dei nuovi virus informatici che si spacciano per interventi censorei di alcune autorita'. 

Google, Microsoft, Facebook e altri giganti del web come Yahoo, Aol, e PayPal, hanno stretto un'alleanza per fronteggiare il fenomeno del phishing, ovvero la sottrazione di dati "sensibili" attraverso la posta elettronica.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it