QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il TAIPED, fondo responsabile delle responsabile delle privatizzazioni greche, manterrà il controllo di 10 porti di dimensione regionale ma di interesse internazionale, con l´obbiettivo di una privatizzazione o di altro utilizzo, secondo quanto previsto dall´aggiornamento del piano di salvataggio, scrive Ekathimerini.

I creditori internazionali hanno insistito fortemente sul fatto che i porti dovessero rimanere nella disponibilità del TAIPED, nonostante le forti resistenze offerte dal partito alla guida del Governo, Syriza e dello stesso Esecutivo, che li voleva inseriti in un nuovo fondo che raggruppa le proprietà statali (in questo senza che ne sia prevista necessariamente la privatizzazione).

I porti in questione sono quelli di Alexandroupolis,per il quale il processo che porterà all´asta internazionale è già stato avviato, Corfù, Elefsina, Igoumenitsa, Iraklio, Kavala, Lavrio, Patra, Rafina e Volos; questi fanno già parte del portafoglio del TAIPED dal 2012; i profitti derivanti da queste strutture sono cresciuti del 40 per cento su base annua nel 2014 e del 20 per cento del 2015, portando nelle casse dello Stato greco dividendi complessivi per 5 milioni di euro nel biennio in questione.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it