QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Resta ancora bloccato, dopo un solo giorno di lavori, il cantiere per l'approdo nel Salento, a Melendugno, del gasdotto Tap, opera che dal 2020 dovrà portare in Italia, via Grecia, Albania e Mar Adriatico, 10 miliardi di metri cubi di gas provenienti dall'Azerbajian, informa l'ICE.

A fermare l'espianto temporaneo dei circa 220 ulivi, la protesta degli attivisti, degli ambientalisti e dei No Tap. Tutti contrari all'approdo del gasdotto per ragioni ambientali nonostante il progetto sia pluriautorizzato. Tuttavia si attende ora un nuovo chiarimento del ministero dell'Ambiente, al quale si è rivolto il prefetto di Lecce, sebbene il ministero una settimana fa ha già dichiarato che Tap è in regola e che ha rispettato le prescrizioni.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it