QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Per la prima volta dopo 5 anni, il centro d’impiego austriaco AMS riscontra un calo pari allo 0,2 pc della disoccupazione, anche se più che di un’inversione di tendenza, si tratta di una stabilizzazione, scrive Kurier, riportato da ICE.

Inoltre il mercato del lavoro austriaco è fortemente diviso: da un lato ci sono le regioni occidentali che sfruttano al meglio la florida economia della vicina Germania e il forte turismo montano, dall’altro le regioni orientali, che risentono dell’apertura ad est del mercato del lavoro. In Tirolo è stato infatti riscontrato un calo della disoccupazione del 7 pc, (Salisburghese -5 pc, Vorarlberg -2 pc).

Sempre più dinamico è il settore turistico la cui espansione comporta miglioramenti e un aumento degli investimenti non soltanto in ambito alberghiero e gastronomico ma anche nel campo dell’edilizia e dell’artigianato. Solo nella regione di Vorarlberg verranno infatti nei prossimi 5 anni investiti 320 milioni di euro nella trasformazione e potenziamento delle aree sciistiche.

Ad ogni modo le previsioni per il 2017 non sono delle migliori; è previsto infatti un lieve aumento delle quote di disoccupazione che passeranno così dal 9,1 pc al 9,6 pc (metodo di calcolo nazionale), a causa anche dell’aumento del numero di rifugiati e dei richiedenti asilo, 2/3 dei quali concentrati nell’area di Vienna.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it