QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Un'interessante analisi di Morgan Stanley rivela che la Bulgaria - così come la Romania - sarà in grado di adottare la valuta unica europea solamente nella seconda metà della prossima decade.

La compagnia austriaca OMV ha dichiarato di aver avviato delle trattative con la Dogan Sirketler Grobu Holding al fine di acquistare una partecipazione nella Petrol Ofisi, il distributore di carburanti più importante della Turchia.

La Federazione Russa si è impegnata anche in America Latina, afferma l'agenzia RIA Novosti.

Il consorzio greco Golden Energy-Public Power Corporation è ancora interessato ad acquistare una parte delle azioni della società elettrica del Montenegro (EPCG), anche se la Commissione di gara ha dato la sua preferenza all'offerta della società italiana A2A. Lo rende noto il sito internet Rinascita Balcanica.

Nella prima metà dell'anno in corso, afferma in questi giorni il Budapest Business Journal, i profitti della ditta ungherese sono aumentati del 27,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2008.

Il governo polacco ha invitato gli investitori ad acquistare il 67,05 per cento delle azioni della società energetica ENEA.
Le società interessate possono presentare le loro offerte fino al 13 agosto 2009.

La compagnia automotive belga Bosal ha siglato un contratto per ricevere aiuti di Stato e coprire così una porzione degli impieghi - pari a 3 miliardi di fiorini (circa 11 milioni di euro) - necessari per l'impianto di Kecskemet, nel Sud dell'Ungheria.

Una recente ricerca dell’UNCTAD ribadisce che, nel quadro della crisi globale, la Polonia non solo è tra i Paesi che non soffrono molto, ma si classifica anche tra i primi 15 del mondo per investimenti diretti esteri attratti.

L´afflusso di investimenti diretti stranieri in Repubblica Ceca nel primo trimestre di quest´anno è aumentato di 278,9 milioni di euro, rispetto allo stesso periodo del 2008, giungendo a complessivi 1391,3 milioni di euro, afferma l'ICE.

Le conseguenze della crisi nella prima metà dell´anno sono state evidenti in tutti i segmenti del settore immobiliare turco: retail, uffici, logistica e alberghiero, secondo un report recentemente pubblicato da Turkish-Property-World.com. Lo stesso report
mostra tuttavia segnali di ripresa nella fiducia dei consumatori e nel settore retail.

In occasione della visita del deputato albanese Fatmir Toci nella città di Bari, accolto dal presidente della Provincia Francesco Schittulli, è stata annunciata l´attivazione dello sportello per le imprese baresi che intendono investire nei Balcani. ne dà notizia Agenzia Balcani.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it