QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il 20 gennaio è stata ufficialmente inaugurata a Belgrado la filiale della banca cinese Bank of China. La banca statale cinese, la quinta per dimensioni a livello globale, avviera’ la sua operativita’ in Serbia a fine gennaio e la strategia adottata prevede finanziamenti sia di società cinesi che di quelle locali.

Le autorità dei paesi dei Balcani occidentali dovrebbero riequilibrare i loro settori finanziari per promuovere una crescita a lungo termine nella regione: lo sostiene il rapporto della Banca mondiale “Rischi e profitti" presentato a Vienna il 16 gennaio, riporta l'ICE.

Il Ministero dell'Agricoltura ha lanciato il primo bando per l'anno in corso riferito alla sottomisura 4.3 "Sostegno agli investimenti nella costruzione di sistemi di irrigazione destinati a più utenti". Per il bando sono stati stanziati 7 milioni di euro, precisa l'ICE.

Secondo quanto riferito dalla stampa serba, gli investitori stranieri completeranno un minimo di sei iniziative di investimento entro la fine del 2017, riporta l'ICE.

Lo European Stability Mechanism - ESM potrebbe avere un ruolo di supervisione nell´ambito del piano di salvataggio della Grecia, nel caso che il Fondo Monetario Internazionale decida di fare un passo indietro: lo ha affermato nei giorni scorsi il Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, informa Ekathimerini.

L'economia albanese dovrebbe crescere ad un tasso del 3,5 per cento medio nei prossimi tre anni: è quanto sostiene il recente rapporto della Banca mondiale sulle prospettive dell'economia globale.

La liquidità presente nelle casse del Governo ellenico sarà sufficiente a far fronte alle proprie necessità per i soli quattro o cinque mesi dell´anno, a meno che non arrivino le risorse previste nell´ambito del piano di salvataggio, informa Ekathimerini, riprendendo uno studio condotto da Eurobank.

La Banca Nazionale croata continua a spingere per l'introduzione dell'euro, definendo l'adozione della valuta unica europea un obiettivo raggiungibile.

Il governo ungherese ha deciso il termine della vendita dei bond di residenza, i tanto contestati titoli che permettono di fatto di acquistare il permesso di residenza nel Paese, parte di un programma da oltre 1 miliardo di euro avviato nel giugno del 2013.

Gli esperti della Banca Mondiale, сonstatando la conclusione del processo di adattamento dell’economia russa ai prezzi bassi del petrolio, hanno migliorato le previsioni per la crescita del PIL russo nel 2017 dall’ 1,4 pc all’ 1,5 pc.

Il governo ungherese stanzierà 24,3 miliardi di fiorini (quasi 80 mln euro) in finanziamenti indirizzati a 35 grandi aziende che non hanno i requisiti per ricevere fondi dell’Unione Europea.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it