QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La Grecia inviterà presto gli investitori internazionali a valutare le opportunità di investimento nei giacimenti di gas e petrolio presenti nel sud e nell´ovest del paese.
Le analisi geologiche recentemente concluse hanno confermato la presenza di possibilità di investimento interessanti; in particolare, i risultati dei test nel mar Ionio e a sud di Creta, condotti dalla compagnia norvegese  Petroleum Geo-Services (PGS), saranno presentati agli investitori entro febbraio.

Attualmente la Grecia importa la quasi totalità del proprio fabbisogno di petrolio e gas, spendendo circa il 5 per cento del PIL per l´approvvigionamento; la spesa annua per l´acquisto di petrolio destinato alla produzione di elettricità nelle dozzine di isole non connesse alla rete nazionale è di circa 1 miliardo di euro.

I test condotti da PSG in Grecia seguono quelli analoghi effettuati presso Cipro, che hanno fornito risultati altrettanto positivi: la possibilità di investire nel settore ha già attratto l´interesse di vari player di livello internazionale. L´unico produttore di petrolio nazionale, la Energean Oil & Gas ha tuttavia smorzato i facili entusiasmi lo scorso novembre, affermando che i dati preliminari raccolti nel Mar Ionio non sembrano incoraggianti.



Marcello Berlich - by Balkans.Com



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it