QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

L'economia russa si è contratta durante il mese di settembre ad un ritmo mai così modesto negli ultimi nove mesi. Un segnale di come, probabilmente, la crisi economica stia finalmente allentando la presa su uno dei principali motori energetici mondiali.

Il think tank economico Penzugykutato ha annunciato di attendersi una crescita economica dell'Ungheria a partire dal 2010, anno in cui, secondo l'opinionista, il PIL del Paese crescerà di almeno mezzo punto percentuale, dopo un 2009 che si chiuderà presumibilmente in contrazione pari al 6 per cento.

La crescita del PIL raggiungerà i livelli registrati precedentemente alla crisi nel 3° trimestre del 2012, secondo l’economista della Banca Mondiale per la Russia, Zeljko Bogetic. Lo rende noto Informest.

La crisi economica ha causato in Romania la maggior contrazione delle vendite retail tra i Paesi della regione: secondo un sondaggio condotto da  Cushman&Wakefield, la caduta delle vendite nel corso del 2009 è stata del 20 per cento rispetto al 2008, contro una media del 10-15 per cento tra le nazioni dell´Europa Centrale e Orientale: la Romania è stata duramente colpita dalla crisi e ha probabilmente registrato il maggior crollo del potere di acquisto, scrive Seeurope.

La costituzione di due compagnie nazionali energetiche, un processo che si trova ormai alle battute finali, potrà rilanciare l´economia romena e dare ai  cittadini la possibilità di pagare il giusto prezzo per l´energia: è quanto affermano importanti esponenti dei Ministeri dell´Economia e dell´Energia, scrive Seeurope. L´italiana ENEL, la ceka CEZ e la tedesca E.ON hanno mostrato scetticismo nei confronti della possibilità di includere Electrica nel progetto.

Il governatore della Banca Centrale del Marocco, Abellatif Jouahriv, ha chiesto un acceleramento nell’avvio delle riforme strutturali per rispondere alla crisi economica.

Nei prossimi 15 anni la Penisola Balcanica avrà bisogno di installare nuovi impianti di produzione di energia elettrica per una potenza complessiva di 15.000 MegaWatt, un processo che avrà un costo di circa 30 miliardi di euro: lo ha affermato il capo della Compagnia Elettrica Bulgara, Georgi Mikov, intervenendo ad una tavola rotonda recentemente organizzata dal Parlamento bulgaro, informa Seeurope.

Secondo quanto riferito da RIA Novosti, che cita fonti ufficiali, il governo russo sta elaborando un piano di privatizzazioni per il 2010 che punta ad un valore complessivo di introiti pari a 3,33 miliardi di dollari.

Il Primo Ministro russo Vladimir Putin ha dichiarato che il Prodotto Interno Lordo del Paese si contrarrà in una misura inferiore all'8 per cento durante l'anno in corso.

Moody’s, l’agenzia che esegue ricerche finanziarie per gli investitori, rivedrà le previsioni di crescita per il 2009 per l’economia polacca da "sopra lo zero", indicata in una stima precedente, a una riduzione dell’1,4 per cento, secondo quanto dichiarato dal principale analista della Moody’s per la Polonia, Kenneth Orchard, intervistato da Bloomberg. Ne dà notizia Informest.

Naspers Ltd., il più importante media group africano, ha annunciato di aver comprato il 91 per cento della brasiliana BuscaPe.com per 342 milioni di dollari.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it