QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

A febbraio l’inflazione annua è stata pari all’1,2%, mentre quella mensile dello 0,7%.

Secondo i dati più recenti dell’Istituto nazionale di statistica della Serbia, nel mese di gennaio 2018 la produzione industriale in Serbia è cresciuta del 10,6% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, mentre rispetto alla media del 2017 si è registrato un calo del 6,0% .

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istituto nazionale di statistica della Serbia, il PIL della Serbia ha registrato nell'ultimo trimestre del 2017 una crescita del 2,5 per cento, il che rappresenta una crescita dello 0,6 per cento rispetto al trimestre precedente.

Secondo i dati Eurostat emerge che il PIL pro capite sloveno, valutato in base al potere d’acquisto per il 2016, è stato di 19.600 euro, il che corrisponde all’83% della media UE.

L’istituto di ricerca economica Wifo ha reso noto che nell’ultimo trimestre del 2017 il PIL austriaco è cresciuto dello 0,9 percento in più rispetto al trimestre precedente e del 2,9 percento in più su base annua.

Bijeljina è stata inserita nelle lista delle città europee più desiderabili per gli affari, stabilendo un riconoscimento a livello internazionale degli sforzi compiuti dall'amministrazione cittadina in termini di procedure per avviare nuove imprese e creare le condizioni per attrarre gli investimenti, informa Sarajevo Times, riprendendo quanto affermato dal Sindaco Mico Micic.

In un’intervista rilasciata alla TOK FM radio, il Ministro delle Finanze, Leszek Skiba, ha annunciato che le previsioni del suo ministero indicano un aumento del 7% circa degli investimenti nel 2017, tendenza che si prevede possa proseguire per tutto il 2018, informa l'ICE.

L'istituto nazionale di statistica (Dzs) di Zagabria ha dichiarato che l'economia è cresciuta del 2% nell'ultimo quarto del 2017.

Nel 2017 il conto corrente e il conto capitale della bilancia dei pagamenti sono in positivo e ammontano a 1,980 miliardi di euro, mentre nel 2016 la Banca nazionale bulgara ha registrato un'eccedenza di 2,561 miliardi di euro.

Secondo i primi dati dell’Ufficio nazionale di statistica (i dati definitivi saranno pubblicati ad agosto) nel 2017 l’economia slovena è cresciuta del 5% in termini reali.

Il disavanzo corrente greco nello scorso mese di dicembre è cresciuto rispetto allo stesso mese del 2016, per effetto di un peggioramento generale di tutte le voci che lo compongono, ad eccezione del deficit commerciale, informa Ekathimerini, riprendendo i dati pubblicati dalla Banca di Grecia. A dicembre 2017, il deficit del bilancio ellenico ammontava a 1,241 miliardi di euro, rispetto a 1,008 miliardi del 2016; il deficit commerciale si è invece ridotto, soprattutto grazie al miglioramento delle esportazioni; i ricavi del settore turistico sono cresciuti lievemente da 181 a 182 milioni di euro.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it