QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 



Il Ministro delle Finanze indiano, Pranab Mukherjee, ha dichiarato che l'economia indiana potrebbe crescere di almeno l'8% nell'anno finanziario che si concluderà nel 2010: uno sviluppo piuttosto significativo, quello previsto dal dicastero del subcontinente, che potrebbe indurre lo stesso Ministro a rimuovere alcuni incentivi fiscali entro il prossimo bimestre.

La compagnia russa petrolifera Lukoil ha annunciato l'intenzione di investire circa 4,5 miliardi di dollari statunitensi in Iraq tra i prossimi tre o cinque anni.

Alla fine dello scorso novembre il Comitato per lo Sviluppo Economico del Governo di San Pietroburgo ha pubblicato il rapporto relativo agli investimenti stranieri nell’economia della citta` nel periodo gennaio-settembre 2009.

Bunge, una delle principali compagnie al mondo nel commercio di zucchero, ha concluso un'intesa che la porterà ad acquistire la Usina Moema Participacoes SA per circa 416 milioni di dollari in titoli.

Il Primo Ministro della Bulgaria Boyko Borisov ha annunciato la possibilità di portare l'Imposta sul Valore Aggiunto (VAT), attualmente pari al 20 p.c., al 17 p.c. entro il 2011.

Per il Ministro dell’economia Lubomir Jahnatek la Slovacchia potrebbe attrarre presto 10 nuovi progetti di investimento stranieri, per un valore complessivo di 861 milioni di euro e con la conseguente creazione di 4.300 posti di lavoro.

Moody´s ha portato il rating della Grecia al livello A2, allontanando per il momento i timori riguardo un più accentuato abbassamento, che avrebbe ulteriormente svalutato i titoli legati al debito ellenico: pur non costituendo un´inversione del trend già delineato dai più severi giudizi di altre società di rating (S&P e Fitch), la decisione di Moody´s rappresenta almeno un giudizio cautamente positivo sullo stato della liquidità greca.

Entro la metà del prossimo mese di gennaio, il Governo greco dovrebbe essere pronto a portare davanti all´UE il proprio programma di stabilità e sviluppo, che dovrebbe contenere anche misure inizialmente non previste nel bilancio approvato per il prossimo anno.
 

La società slovacca SlovZinok sta preparando la modernizzazione ed il potenziamento della sua capacità produttiva di ossido di zinco nel proprio stabilimento a Kosec.

Secondo quanto previsto dall'Eurostat nel quarto trimestre del 2009 il Prodotto Interno Lordo dell'Ungheria si è contratto del 4 p.c.  rispetto al livello dello stesso nell'ultima parte dello scorso anno. La notizia è ripresa dal Budapest Business Journal.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it