QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

La Bulgaria continua ad attirare l’interesse degli investitori nel settore delle energie da fonti rinnovabili.

Il business del settore delle costruzioni in Ungheria è diminuito del 7,2 per cento durante il mese di agosto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, rende noto in questi giorni il Budapest Business Journal.

Il Comitato economico del governo indiano ritiene che la crescita economica dovrebbe assestarsi intorno al 6,5% nell'anno fiscale in corso (marzo 2009-aprile 2010).

Il Ministro delle Finanze Zoran Stavreski e l´Ambasciatore tedesco in Macedonia hanno firmato un importante accordo per la cooperazione finanziaria e tecnica, informa l´ICE.

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha dichiarato che secondo le proprie stime l'economia russa crescerà del 3,1 p.c. nel 2010.

Nei primi tre trimestri del 2009 l'Ungheria ha ricevuto 2,18 miliardi di euro da trasferimenti dall'Unione Europea, 450 milioni di euro nel solo terzo quarto dell'anno.

Un membro della Banca Nazionale polacca ha dichiarato che il Paese non sarà in grado di adottare la valuta unica europea almeno fino al 2014.

Il Ministro dell'Industria russo Viktor Khristenko ha dichiarato che la produzione industriale del Paese è calata del 16,5 per cento durante i primi nove mesi dell'anno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, rende noto RIA Novosti.

Il Governatore della Banca Centrale Grecia George Provopoulos ha affermato nei giorni scorsi che il deficit potrebbe superare quest´anno il 12 per  cento del PIL, quattro volte il limita imposto dall´UE.

L´Argentina ha bisogno di un programma del Fondo Monetario Internazionale per poter condurre negoziati sulla ristrutturazione del proprio debito con i Paesi del Club di Parigi: è quanto ha affermato nei giorni scorsi il Ministro francese dell´Economia Christine Lagarde.

Lo sviluppo della Bosnia Erzegovina passa anche dalla promozione del turismo.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it