QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il numero di abitazioni per le quali sono stati concessi i permessi di costruzioni sono scesi del 23,2% a/a a 138.566 unità da gennaio a settembre 2009, secondo quanto annunciato dall’Ufficio Statistico Centrale (GUS).

L’Albania è un Paese con grandi ricchezze naturali ed energetiche. L'ultimo comunicato ICE mostra investimenti esteri diretti in aumento nel settore.

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) metterà a disposizione dell’Ungheria 350 milioni di euro, grazie alla firma di due accordi siglati a Lussemburgo dal Ministro delle Finanze ungherese Péter Oszkó e dal Presidente della BEI Philippe Maystadt.

Il potenziale sviluppo della finanza islamica in Italia e' tale che la raccolta potenziale, nel 2015, potrebbe essere di 4,5 miliardi di euro con una popolazione musulmana residente di circa 1,3 milioni di persone.

Un gruppo di banche, costituito da UniCredit, Gorenjska banka, Abanka, NKBM, Banka Koper e Hypo Alpe Adria, ha stipulato un accordo con la societá finanziaria Arkas, al fine di avviare la procedura di vendita delle quote azionarie detenute nella societá slovena Mercator d.d., leader locale nel settore della grande distribuzione. Lo rende noto l'Ufficio ICE di Lubiana.

Uno dei produttori di fertilizzanti più importanti dell'Est Europeo, la compagnia polacca Zaklady Azotowe Pulawy, ha chiuso il trimestre luglio-settembre 2009 con una perdita pari a 31,1 milioni di zloty (circa 11,3 milioni di dollari) contro una stima pari a 4,4 milioni di zloty di perdita da parte degli analisti locali, e contro un utile netto di 150 milioni di zloty nello scorso anno.

Per rilanciare l'economia l'80% degli italiani ritiene che occorra sostenere le imprese legate al territorio mentre solo una esigua minoranza -5%- e' a favore di aiuti alle multinazionali e il 2% di sostegni alle banche.

Continua il rallentamento dell'inflazione, che ha fatto segnare un più 0,4 percento ad Ottobre, rispetto al precedente dato del 2008. Lo rende noto Rinascita Balcanica.

I guadagni della utility russa Inter RAO UES sono diminuiti del 59 p.c. durante il primo semestre fiscale dell'anno a causa dell'andamento sfavorevole del cambio valutario e degli incrementati costi sul debito.

Secondo quanto dichiarato dall'Istituto di Ricerche Economiche (Wifo), l'economia austriaca è cresciuta per la prima volta da oltre un anno durante il terzo trimestre, realizzando un incremento dello 0,9 p.c. rispetto al secondo periodo del 2009.

La formazione di un nuovo Governo è una delle questioni più urgenti che la Romania deve risolvere per affrontare la crisi economica al fine di evitare ritardi nei processi decisionali, nell´introduzione delle riforme e nell´applicazione degli accordi raggiunti col Fondo Monetario Internazionale e la Commissione Europea: lo ha affermato nei giorni scorsi Erik Berglof, capo economista della Banca Europera per la Ricostruzione e lo Sviluppo, informa Seeurope.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it