QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Mon26Mar201812:20
#Grecia: settore del #credito accantona #riserve aggiuntive
Le banche di sistema greche hanno accantonato risorse aggiuntive per 5,7 miliardi di euro per risolvere il problema dei 'crediti non performanti' (NPL - nonperforming loans), nel contesto dell'adozione dei nuovi standard internazionali IFRS9, scrive Ekathimerini.

La nuova normativa definisce in maniera più stringente e specifica i crediti deteriorati, riducendo le possibilità di classificazioni differenti tra banca e banda; l'adozione della IFRS9 prevede che tutte le esposizioni che non diano risultati in termini di rientro vengano classificate nella categoria degli NPL, richiedendo alle banche l'accantonamento di ulteriori riserve per la loro copertura. Tali riserve non devono però essere contabilizzate ai fini dei risultati finanziari degli enti creditizi.

A seguito dell'adozione dei nuovi criteri, Piraeus Bank ha annunciato che l'impatto della IFRS9 nel 2017 è ammontato a 1,6 miliardi di euro; Alpha Bank ha dovuto accantonare 1,55 miliardi, National Bank 1,45 ed Eurobank 1,1 miliardi di euro.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it