QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Un report della Commissione Europea fissa a 17 miliardi i ricavi potenziali prodotti dalle privatizzazioni in Grecia dal 2017 al 2060; di questi, 4 miliardi dovrebbe essere generati dagli asset bancari, informa Ekathimerini.

Il report pubblicato da Bruxelles, riguardante il rispetto di quanto concordato, afferma che nel corso del terzo periodo di salvataggio (2015 - 2018), Atene deve raccogliere 5,7 miliardi dalla vendita e dall´utilizzo degli asset, dei quali 4,1 miliardi dovranno essere depositati entro l´anno e 1,1 entro i primi otto mesi del 2018. Tali previsioni sono basate sugli accordi conclusi riguardo la vendita e la gestione delle proprietà statali.

I ricavi derivanti dalle privatizzazioni del settore bancario dovrebbero cominciare ad affluire nelle casse elleniche tra il 2020 e il 2025; ciò dovrebbe permettere di far rientrare i capitali impiegati per la ricapitalizzazione delle stesse banche: a partire dallo scorso febbraio sono già rientrati due miliardi. Entrate cospicue sono previste dalla vendita delle licenze sulle reti avanzate di telefonia mobile, da quelle relative agli aeroporti regionali, dall´estensione della concessione dell´Aeroporto di Atene, dalla vendita del Porto di Salonicco, della compagnia ferroviaria Trainose e dei terreni dell´ex aeroporto Elleniko.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it