QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Le prospettive macroeconomiche a breve termine della Serbia sono buone, ma permangono i rischi e le sfide economiche strutturali, secondo quanto dichiarato dal Fondo monetario internazionale (FMI) alla conclusione della visita ufficiale in Serbia, informa l'ICE.

Inoltre, il Fondo monetario internazionale illustra i buoni risultati raggiunti grazie al programma economico attuato dalla Serbia: il PIL nazionale è cresciuto del 2,8 pc nel 2016, così come sono cresciuti investimenti, esportazioni e occupazione. Il FMI prevede il tasso di crescita nel 2017 a circa il 3 pc, mentre l’inflazione probabilmente rimarrà invariata.

Nel comunicato stampa al riguardo si rende noto che ”i rischi rimangono e le sfide economiche strutturali persistono”. La prossima visita ufficiale del FMI in Serbia è prevista per il maggio 2017.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it