QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Francesco Parodi, Rappresentante Permanente del Fondo Monetario Internazionale in Bosnia ed Erzegovina, ha affermato nei giorni scorsi che l´accordo Bosnia - FMI non è a rischio, informa Sarajevo Times.

Tuttavia, è chiaro che la seconda tranche di risorse prevista, da 150 milioni di BAM (marchi di Bosnia: 1 marco = 0,50 euro circa) verrà rinviata fino a quando le autorità locali non adempieranno a quanto concordato in novembre.

Parodi ha ricordato che in quell´occasione, staff del Fondo e autorità locali hanno concordato le politiche necessarie perché il Consiglio Esecutivo dello stesso Fondo potesse prendere in considerazione l´approvazione della prima revisione dell´accordo EFF, che prevede l´erogazione della seconda tranche; le autorità locali stanno lavorando in questo senso; una volta che le condizioni si saranno realizzate, il Consiglio si riunirà per valutare la prima revisione; il Fondo e e il Governo continueranno nel frattempo a cooperare.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it