QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

I depositi bancari greci in novembre sono cresciuti lievemente per il secondo mese consecutivo, ma il livello resta ai mini degli ultimi 13 anni, costringendo le banche a rimanere fortemente legate ai finanziamenti della Banca Centrale, scrive Ekathimerini riprendendo quanto pubblicato dalla stessa Banca di Grecia nei giorni scorsi.

I depositi di famiglie e imprese sono cresciuti di 170 milioni di euro, pari allo 0,14 per cento, raggiungendo quota 124,80 miliardi di euro; in ottobre l´aumento era stato molto più consistente: 1,16 miliardi di euro, raggiungendo complessivi 124,63 miliardi.

Le banche greche hanno assistito a una modesta ripresa dell´aumento dei depositi, a oltre un anno di distanza dalla firma dell´accordo di salvataggio che ha permesso alla Grecia di rimanere nell´Eurozona; le istituzioni bancarie elleniche restano ampiamente dipendenti dai prestiti della banca centrale per colmare i propri gap di finanziamento.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it