QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Pur essendo scelte ogni anno da molti studenti stranieri, le università russe non occupano posizioni di rilievo nelle classifiche internazionali. Per questo motivo il governo ha deciso di contribuire a innalzarne il prestigio, destinando oltre un miliardo di dollari all’iniziativa. Il numero di studenti stranieri iscritti alle università russe, che sino a un paio di anni fa si aggirava attorno ai 145.900, è in continuo aumento. Le ragioni che spingono gli stranieri a studiare in Russia sono molteplici, e comprendono la possibilità di ricevere un’istruzione di qualità a prezzi convenienti.

La Norvegia stanzierà un miliardo di dollari tra oggi e il 2015 per la protezione ambientale dell´Amazzonia brasiliana. Lo rivela la Camera di Commercio Italo-Brasiliana di Rio.
L´accordo è stato siglato tra il primo ministro norvegese, Jens Stoltenberg, e il presidente brasiliano, Luiz Inacio Lula da Silva. Secondo l´accordo, il Paese scandinavo verserà in ottobre la prima parcella, di 17 milioni di dollari, dell´aiuto al Fondo Amazzonico, che il governo brasiliano ha creato per ricevere le donazioni internazionali per la preservazione dell´Amazzonia.

Un progetto di riconciliazione al femminile che, attraverso il coinvolgimento di una rete di partner italiani e bosniaci, ha dato vita ad una solida realtà economica nella Bosnia orientale.

Il governo sloveno ha stanziato 35.000 euro per aiuti allo sviluppo. Lo rivela il sito internet dedicato ai rapporti con i media.

La Bulgaria ha ottenuto dall'Iraq 360 milioni di dollari, per chiudere il capitolo del debito accumulato dal tormentato paese mediorientale verso Sofia negli anni della guerra fredda, soprattutto a causa del commercio di armi. Ed ora si apre il dibattito: cosa fare di questi soldi?

La BEI concede un prestito di 175 milioni di euro per il finanziamento del progetto CLEO.

Si levano sempre piu' forti le voci contro quella che appariva come la chiave di volta nello sviluppo del Terzo Mondo: il microcredito.

La Commissione Europea e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) hanno deciso di coordinare le loro azioni a favore dell'ambiente e di attribuire circa 2,1 miliardi di euro entro il 2020 a 9 Paesi Partner della sponda sud del Mediterraneo.

Costruire filiere sostenibili: è l'obiettivo delle organizzazioni equo-solidali di "Fair" e "LiberoMondo", nei giorni scorsi a Milano per "Tuttaunaltracosa". Subito dopo la sfilata di tessile equosolidale, era previsto l’incontro due produttori del Kenya, per ascoltare dalla loro viva voce come si assicurano un domani diverso costruendo un commercio più giusto.

Il seminario è organizzato congiuntamente dall'Ufficio ICE di Budapest, dalla Camera di Commercio Italiana per l'Ungheria e dal socio Banco Popolare Hungary.

Secondo un'indagine realizzata da Eurosif e curata da Ernst&Young, nel 2006 meno dell'1% dei prodotti alimentari venduti negli ipermercati e' del commercio solidale in Europa e negli Usa.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it