QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Elenco news

Secondo quanto dichiarato dall'ultimo dossier Eurostat sull'andamento del mercato immobiliare, nel corso del terzo trimestre del 2013 i prezzi delle case in Slovenia sarebbero calate del 4%.

In ripresa e con prospettive di crescita il mercato ungherese della proprietà immobiliare a fine retail e uffici, stando a quanto concluso ieri a Budapest, durante la conferenza stampa del settore.
 

Il fondo statale SOD, che a nome dello Stato sloveno ha gestito il processo di scelta del consulente per la vendita della banca NKBM, ha firmato l'accordo di consulenza finanziaria con l'azienda Lazard, una delle principali società di consulenza internazionale con sede negli Stati Uniti, fondata nel 1848 a New Orleans.

La Commissione europea ha approvato a dicembre 2013 la ricapitalizzazione da parte dello Stato sloveno per cinque banche slovene. Si tratta delle tre principali banche slovene con capitale statale (NLB per l'importo di 1.551 milioni di euro, NKBM per 870 milioni e Abanka per 348 milioni) e due banche in fase di liquidazione (Factor banka per 269 milioni e Probanka per 176 milioni di euro).

La scorsa settimana con 48 voti a favore e 24 contrari il consiglio regionale della Sicilia ha approvato l’articolo 26 della manovra finanziaria che permetterà alle coppie di fatto, comprese quelle omosessuali, di accedere ai mutui agevolati per la casa. 

Il settore immobiliare stenta a riprendersi dalla crisi: nel 2012 le compravendite sono scese del 25,7% rispetto all’anno precedente (circa 150mila transazioni in meno) e nel primo semestre 2013 il decremento delle transazioni ha interessato tutte le aree territoriali della penisola. Soffre anche il settore degli immobili di lusso, colpito per la prima volta.

Agos Ducato ha firmato un accordo con Lottomatica Italia Servizi per consentire ai clienti della società finanziaria di pagare le rate dei prestiti personali presso le oltre 50mila ricevitorie che offrono i servizi LIS Paga di Lottomatica.

Per comprare casa il 37% degli italiani ricorre a un mutuo, ma al momento di pagare le rate mensili uno su due (46%) si trova in difficoltà: un dato che, secondo l’indagine Internazionale di ING sui mutui e le case, è perfettamente in linea con lo scorso anno, ma superiore alla media europea (29%).

Si chiama Riparti Italia la nuova linea di mutui e prestiti dedicati alla ristrutturazione e alla riqualificazione energetica degli immobili residenziali creata da Banca Mediolanum. 

Novità in vista per quelle giovani coppie che vogliono acquistare la loro prima casa e che, come un po’ tutti d’altronde, incontrano pesanti difficoltà nella loro richiesta di finanziamento.

Le novità sono quelle che vengono fuori dal Dpr 103/2013, recentemente varato dal Governo Letta, e che va rimodulare tutta una serie di benefici e di detrazioni già previsti all’interno del Dpr 25 del 2010, anche noto come Piano Casa.

Il nuovo decreto ha modificato in particolare i requisiti per la richiesta dei mutui a tasso agevolato, sostenuti tramite il Fondo di Garanzia per mutui agevolati ai giovani. Si tratta di un fondo istituito circa tre anni or sono dall’allora Ministro della Gioventù Meloni, al fine di sostenere le giovani coppie nell’acquisto della prima abitazione, tramite mutui a tasso agevolato.

I nuovi requisiti imposti per l’accesso al fondo prevedono un reddito ISEE massimo della coppia che non superi i 40 mila euro annui; in più, rispetto a prima, viene abolito il requisito secondo cui almeno uno dei due coniugi doveva essere impiegato con un lavoro atipico.

L’importo massimo del mutuo per cui è possibile richiedere le agevolazioni del fondo non deve superare i 200 mila euro, mentre vengono fissati paletti sul tipo di tasso da scegliere tra fisso o variabile.

Infine, l’abitazione deve avere una superficie di al massimo 95 mq e non deve essere accatastata nelle categorie di maggior pregio A1, A8 e A9, ovvero le abitazioni signorili, le ville ed i castelli.

A queste misure si aggiungono poi le detrazioni sugli interessi passivi dei mutui, che si misurano sempre nella percentuale del 19% ma per un massimo annuo passato da 760 euro a 570; durante il primo annuo possono essere portate in detrazione (per il 10%) anche le spese notarili, di perizia e di intermediazione immobiliare sostenute per l’acquisto della casa.

Tra sabato 6 domenica 7 luglio partono in tutta l'Italia: sono i saldi, che andranno avanti per 45 giorni. Un momento in cui i consumatori dovrebbero poter acquistare a prezzi scontati merci che altrimenti sarebbero mediamente costate dal 30 al 50% in piu'. 




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it