QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Thu22Mar201812:27
#Slovenia, legge di protezione della Nova #Ljubljanska Banka
Il Primo Ministro Miro Cerar ha dichiarato di non essere contrario alla proposta di Nuova Slovenia/NSi e del Partito democratico/SDS di proteggere, attraverso emendamenti alla legge costituzionale (per i quali è necessaria la maggioranza dei due terzi), la NLB di fronte alle azioni legali croate riguardanti i depositi di risparmio dell’ex filiale della Ljubljanska banka di Zagabria.

Ha aggiunto tuttavia che è necessario esaminarla a fondo. La stampa pubblica gli elementi principali della proposta: alla NLB verrebbe impedito di corrispondere siffatte richieste sulla base delle sentenze croate in questione. Qualora l’Esecutivo constatasse che la NLB, a causa delle azioni legali croate, potesse avere danni, dovrebbe imporre all’Agenzia slovena delle Entrate (Furs) di ottenere lo stesso ammontare dalle aziende croate la cui maggioranza è detenuta dallo stato; con il denaro reperito lo Stato procederebbe poi a coprire i danni NLB. Si propongono altresì sanzioni della Banca centrale slovena contro la Unicredit ed Intesa, collegate con le banche croate attraverso le quali sono state avviate le azioni legali, conclude l'ICE.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it