QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Secondo Card Forum, le ‘purchase cards’ "sono il punto focale nel mondo delle carte commerciali", e i maggiori attori del settore stanno competendo aspramente per ottenere una fetta dei 104 miliardi di dollari di scambi che si prevede verranno effettuati quest’anno con questo strumento.

Questo il dato che emerge da una recente ricerca su dati relativi al triennio 1999-2002, condotta dal Centro Nazionale di Prevenzione e Difesa Sociale di Milano e da Transcrime-Università di Trento per l'Osservatorio per un'Economia Sana della Camera di Commercio di Milano.

1city.biz e Adaci, l'Associazione italiana di management degli approvvigionamenti, lavoreranno insieme per promuovere l'utilizzo del marketplace per la gestione degli acquisti.

I consumatori europei che acquistano on line sono prevalentemente avvezzi al mondo di Internet; al contrario, è piuttosto raro che qualcuno si avvicini al mondo della Rete attirato dall'e-commerce.

Checché se ne dica, l'e-commerce non è morto. C'è sicuramente un vuoto di attenzione emotiva, ma non mancano né l'interesse né la spesa. La responsabilità per la spesa e per la strategia di e-commerce ricade sempre più sul CIO, se è vero che, come riporta un'indagine di Forrester Research, le aziende che prendono centralmente le decisioni sulle tecnologie sono aumentate di tre volte rispetto al 2001.

CartaSi estende i circuiti internazionali di riferimento per accogliere al meglio i turisti giapponesi. La società ha infatti firmato con JCB International un'intesa commerciale per l'acquisizione del marchio nipponico presso gli esercizi convenzionati con CartaSi.

Nelle prossime settimane il quotidiano inglese The Guardian lancerà una versione a pagamento del proprio sito Internet: costerà 20 sterline l'anno e non conterrà pubblicità.

Lo studio condotto dalla Deutsche Bank, sottolinea alcune tendenze in atto nel campo del B2C, e gli effetti sulla attesa standardizzazione di prezzo e di prodotto che la mano invisibile della rete avrebbe potuto produrre.

Gli acquirenti online continuano a preferire i pagamenti tradizionali: il 68% vuole vedere le proprie ricevute su carta. E’ il risultato di un recente sondaggio condotto dalla società di ricerche di Amburgo Mummert Consulting.

Si chiama Moneysend, ed è il programma che Mastercard lancia in questi giorni nel settore del trasferimento di fondi da persona a persona: coinvolte nella prima fase del roll out del nuovo servizio CartaSi in Italia, Royal Bank of Scotland Group e la tedesca EuroKartensysteme.

Abbiamo ricevuto questa "Search for partners" dall'Università di Firenze che con piavere pubblichiamo in toto, in lingua inglese.




Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: mmasistemisrl@pec.it