QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

I direttori generali dei tre colossi Voestalpine (produzione di acciaio), Verbund (produzione e distribuzione di energia) e Siemens (produzione di elettronica) hanno presentato un nuovo progetto di ricerca, nominato “H2Future”, che prevede la costruzione di un impianto di elettrolisi dell’idrogeno nel capoluogo dell’Alta Austria Linz nella sede centrale della Voestalpine.

Il progetto avrà un costo di 18 milioni di euro, di cui 12 milioni saranno finanziati dall’Unione Europea. Lo scopo del progetto è di sviluppare una tecnologia che permetta all’industria dell’acciaio di produrre in maniera più ecosostenibile e di ridurre fortemente le emissioni di CO2, conclude l'ICE.



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it