QUESTI SITO USA I COOKIES E TECNOLOGIE SIMILARI (vedi dettagli)

Se non cambi la configurazione del browser, sei d'accordo. 

Il commercio al dettaglio austriaco ha chiuso il 2016 con un aumento delle vendite dello 0,9 pc (0,6 pc in termini reali), un aumento inferiore rispetto al 2015, scrive Der Standard, riportato da ICE.

La riforma fiscale, entrata in vigore all’inizio del 2016, ha contribuito a questo aumento, che tuttavia è risultato inferiore alle previsioni, soprattutto per una maggiore tendenza al risparmio, al forte aumento degli affitti e della crescente domanda per autoveicoli.

Gli aumenti più sensibili nel commercio al dettaglio austriaco sono stati registrati per le calzature e gli articoli di pelletteria (+2 pc), gli alimentari (+1,9 pc) e gli articoli di profumeria (+1,6 pc).



Partita Iva: IT01123460329 // mail legalizzata: netzappingsrl@pec.it